Dalla diretta di #radiotribeker su come organizzare le proprie attività. Le opportunità di cambiamento nelle nostre vite è realmente casuale? Oppure in qualche modo la vita ci dà dei segnali specifici?

Oggi l’argomento di Radiotribeker è l’ultima giornata in cui parliamo dell’agenda e poi passiamo al prossimo argomento.

Parliamo di organizzazione dell’azienda ma andiamo a toccare un punto molto molto molto molto molto importante che potrebbe essere anche un punto di dubbio per te che stai organizzando l’agenda.

Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Quando organizzi l’agenda da Tribeker, la tua giornata, metti i pezzi, come fai a distinguere un imprevisto, un casino, un’interruzione, un impedimento, da invece un’opportunità, da una sincronicità, una coincidenza, da cose che ti servono.

Mi spiego meglio.

Tu hai organizzato tutta la tua giornata, alle 3:00 del pomeriggio hai deciso che vai fare la tua passeggiata meditativa nel parco vicino a casa tua, alle 2:50 ti telefona Franco per dirti qualcosa di importante.

E ti dice: “Senti ci troviamo fra 15 minuti perché vorrei offrirti un caffè?”

Tu non gli dici niente perché lui non sa che il caffè è un non-alimento e che fa male, malissimo.

E comunque ti ha detto di incontrarlo, tu cosa fai?

Lo incontri, non lo incontri, cambi l’appuntamento, vai al parco, non vai al parco, cosa fai?

E’ importante saper distinguere questo.

Adesso ti faccio vedere due scenari:

-Se da una parte tu organizzi la tua agenda e fai tutto rigido, sempre uguale, sempre perfetto e scarti tutto quello che succede, scarti le persone che ti parlano, scarti il fatto che hai incontrato un cane per strada e non ti vuoi fermare ad accarezzarlo perché la tua agenda prevede un’altra cosa e così via, rischi di far diventare la struttura troppo rigida.

-Se invece tu organizzi l’agenda, poi ti ha chiamato uno e fai questo, fai quest’altro, poi succede quello, poi sì però è importante perché ti ha chiamato tua madre al telefono, poi è successo che il commercialista.. e così rischi di sbriciolare la tua agenda.

Devi avere uno strumento per riconoscere che cosa ascoltare, cosa seguire, e cosa invece non ascoltare e cosa non inseguire.

Come è fattiva questa cosa?

Adesso tu potresti pensare che io ti sto per spiegare come si riconosce un imprevisto, come si riconosce un impedimento, un disturbo, una persona in qualche modo “Ciucciabanda”.

Invece no, io ti trasferisco come riconoscere le Sincronicità e Coincidenze che diventano automaticamente dell’opportunità.

Tutto quello che non corrisponde a Sincronicità e Coincidenze potenzialmente è un imprevisto, un disturbo o un blocco nel proseguio della tua giornata.

Chiaramente non è al 100% così, però questo ti può aiutare molto.

Che cos’è una coincidenza?

Coincidenza vuol dire che “incide con”, come sempre nelle parole c’è già il significato di quello che stiamo facendo.

Supponiamo che tu abbia in questo momento un grande obiettivo, quello di trasferire te stesso e tutta la tua famiglia in Australia. Non vedi l’ora di andare a vivere a Sydney, ti vedi già partire per la terra dei canguri, è il sogno di tutta la tua vita e ci stai lavorando da tempo.

Infatti nella tua agenda hai messo il contatto con il console una volta a settimana, poi hai messo la lettura dei libri, poi ti sei messo a studiare, insomma stai facendo diverse cose per trasferirti in Australia, bene.

Ad un certo punto durante la giornata tu hai la tua famosa passeggiata meditativa al parco alle 3:00, esci per andare a fare la tua passeggiata e mentre cammini incontri una persona che non vedevi da tempo e dopo quei due, tre saluti di convenevoli ti dice: “Ah tu cosa stai facendo? Io sto andando a passeggiare al parco.”

Tu rispondi: “Che bello e tu cosa stai facendo di bello caro mio amico?”

Lui: “Adesso sto andando al consolato perché devo presentare la mia richiesta per il visto perché vado a vivere in Australia.”

Questa cosa “co-incide” con quello che stai cercando tu e devi essere sveglio lì, perché nel momento che la vita ti mette di fronte una “co-incidenza” significa che c’è qualcosa di importante che tu devi fare lì.

Cosa dovresti fare in quel momento?

Invece di andare a fare la passeggiata nel parco meditativa che fai tutti i giorni, prendi la coincidenza che proprio la passeggiata meditativa aprendo un campo quantistico corretto ti ha manifestato.

Non fai la passeggiata nel parco meditativa e dici alla persona: “Ah ma davvero? Senti potrei accompagnarti così facciamo due parole e mi spieghi come hai fatto, perché anche io voglio andare a vivere in Australia!”

Quindi attento te lo ricordo bene, co-incidenza vuol dire che coincide con quello che tu stai cercando.

Immagina una mela, la taglia metà e le due mele si dividono, una delle della metà della mela sei tu e stai camminando nel tuo universo, stai facendo le tue cose, l’altra metà della mela tu non l’hai nemmeno vista.

Come se non fosse mai esistita ma, un po’ non so se lo sai quando si fa qualcosa nella vita, si dividono delle cose, si dividono delle persone, si divide qualcosa che era insieme, rimane un’immagine residua energetica di questa metà che tu non vedi più e rimangono comunque collegate e a quel punto cosa succede?

Che tu nella passeggiata meditativa hai originato un campo, e a questo punto si presenta l’altra metà della mela e tu lo riconosci perché mettendole insieme la mela si ricompone.

Quindi è importante riconoscere le coincidenze, le coincidenze quanto sono forti? Moltissimo e sono un primo segnale nella fisica quantistica che qualcosa sta mutando nel tuo campo.

Che cos’è la sincronicità?

La sincronicità è ancora più forte ed è una coincidenza, senza ombra di dubbio, che accade nello stesso spazio e nello stesso tempo senza nessuna avvisaglia.

Vuol dire che ciò che sta accadendo è sincronicos, accade nello stesso tempo.

Significa che la coincidenza può anche non accadere nello stesso tempo, potrebbe non essere una persona, potrebbe essere che tu stai per fare nella tua routine giornaliera quello che ti serve per uscire e andare in ufficio.

E aprendo il giornale appoggi la tazza di tè che stavi bevendo e la tazza circoscrive un annuncio particolare che dice:

“Vuoi trasferirti in Australia?”

Anche questo coincide.

Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Nel momento in cui ti alzi dal letto, sbatti una testata contro la libreria e cade un libro che non ti ricordavi di aver acquistato 10 anni fa che dice come prendere la residenza legale in Australia, ok?

La sincronicità invece deve accadere nello stesso tempo, vuol dire che tu stai facendo benzina al distributore in autostrada e sincronicamente la persona che non vedevi da 25 anni si ferma anche lei alla pompa di benzina in autostrada, tu la riconosci a distanza perché quella è una persona che avevi conosciuto quando facevi le elementari, le medie, le superiori, lui anche ti riconosce e tu parlando per 3-4 minuti con lui scopri che quella persona domani mattina se ne sta andando in Australia.

Scopri che quella persona conosce il console, o l’Ambasciatore Australiano e scopri che lui è australiano perché ha preso la cittadinanza.

La vita ti sta spingendo in maniera impressionante generando una sincronicità, la cosa accade nello stesso spazio e nello stesso tempo tanto da essere nello stesso preciso istante e secondo in cui quella persona stava facendo qualcosa.

Quindi diventa sincronico, come dovresti reagire quando incroci sincronicità e coincidenze?

Le devi cogliere al volo, di corsa, non sono impedimenti non sono distrazioni sono elementi che ti portano sulla strada che tu stai cercando.

Gli altri elementi potenzialmente sono degli elementi di disturbo, elementi che sono continuativamente presenti nella tua esistenza.
Elementi distonici, persone distoniche, situazioni che ti porterebbero su un’altra strada.

Pensa che quando tu, come stai facendo in questo momento con me ti alzi il mattino, facciamo le routine, lavoriamo, commentiamo insieme, questo genera una struttura nel campo quantistico.

Immagina centinaia di persone che sono collegate, siamo tantissimi, ci sono tante persone che postano, qualcuno che posta un po’ meno però sono tante.

Tutto questo sta originando un campo sempre più grande e più persone sono collegate alle 5:00 del mattino, più persone stanno lavorando, più persone coinvolgi, più parenti amici e insieme hai insieme, più coinvolgi persone in questo progetto straordinario che stiamo facendo insieme, tanto più il campo energetico diventa grande.

Tanto più diventa grande il campo energetico tanto più nella tua esistenza accadranno coincidenze e sincronicità.

Tanto più ti formi insieme a me, tanto più coglierai le coincidenze e sincronicità e diventerai sempre più eccellente.

Tanto più si genereranno anche dei disturbi intorno a te, perché stai muovendo una massa di energia, quindi a livello vibrazionale enorme!

Quindi è importante riconoscere anche come lasciare andare i disturbi o ciò che ti impedisce di fare le cose, oppure ciò che rallenta quello che stai facendo.

In contemporanea vanno colti gli altri elementi.

E’ vero anche, se poi tu vorrai leggere alcuni libri.

Ho già consigliato durante Freedom, Il Tao Della Fisica di Fritjof Capra ad esempio.

Posso consigliarti di leggere Il Cigno Nero di Taleb un professore universitario, Giocati dal Caso sempre di Taleb.

Puoi leggerti addirittura il vecchissimo libro che per me fu illuminante perché fu il libro da cui è Joyke traemmo l’ispirazione per aprire il primo centro di formazione, dopo che avevamo avuto la palestra 1995-96 a Torino che è La Profezia di Celestino. Libro molto molto molto bello che ti consiglio di leggere, anche se è un libro datato ma è veramente importante!

A questo punto si possono manifestare una serie di cose ma quelle cose vanno lasciate andare e vanno colte le altre.

Vero che potrebbe essere che la persona, ad esempio tuo cugino che è un notissimo “Ciucciabanda” e che ha capito che tutte le mattine vai a correre alle 7:00 per fare la tua attività fisica, lui è di sotto che ti aspetta, ti sta puntando e tutti i giorni cerca di parlarti per romperti le balle con le sue solite cose, no?

Perché sai io cerco il posto fisso, sto cercando il lavoro perché sai io vorrei stare tranquillo, perché poi quando andrò in pensione, sai quei discorsi da convergenti che fanno paura.

E tu al mattino sei terrorizzato di sentire questi discorsi che sono agghiaccianti, tanto angoscianti eppure lui ti aspetta sotto, ti fa la posta e allora potresti dire questo è un impedimento, questa è una cosa che mi blocca, una cosa mi da fastidio, invece magari quella mattina ascoltando tuo cugino per 3 minuti eviti di essere investito da una macchina che ha sbandato.

E’ vero anche questo è vero, è inutile negarlo nessuno di noi ha la bacchetta magica far sapere esattamente cosa va bene e cosa non va bene, anche il convergentone che ti sta dicendo che cerca lavoro e che vuole il posto fisso, quel giorno potrebbe salvarti le chiappe, è vero!

In contemporanea visto che non lo sappiamo, indirizziamo la nostra vita verso quegli elementi che ci segnalano potenzialmente che la strada è corretta e lasciamo andare tutto quello che è disturbo e quello che ci porta fuori traccia e che ci impedisce di raggiungere i nostri obiettivi e non si risultati.

In più la ripetizione specifica dell’agenda, che tu ripeti le stesse cose negli stessi orari che sono quelli che ti fanno evolvere, costruisce uno zoccolo duro per poterti permettere di evolverti e vivere una vita straordinaria facendo quello che desideri insieme alle persone che ami, ti consente di liberarti.

La disciplina è uno strumento di libertà.

La maggior parte delle persone credono che essere liberi significhi fare quello che vuoi tutti i giorni a casaccio, oggi mi alzo, domani non mi alzo, cosa me ne frega, se voglio bere il tè lo bevo, se voglio mangiare secchi di cioccolata fa lo stesso, me ne sbatto se studio, e così via.

Sembra che la libertà sia fare il cavolo che si vuole a casaccio, quel tipo di processo psicologico non ti porta a vivere una vita straordinaria, perché in realtà li tu non ti stai comportando con te stesso in una maniera proattiva per poter evolvere.

La difficoltà per le persone di accettare che la disciplina è un elemento importante della nostra esistenza è determinato dal fatto che le persone cercano una falsa Libertà.

La vera libertà non è fare le cose a casaccio, non è fare tutto quello che si vuole randomicamente o pensare che domani mattina io posso decidere di uscire e spaccare tutte le vetrate dei negozi, così perché secondo me è una cosa corretta per cambiare il mondo.

La nostra vera libertà e la libertà di scelta.

Una volta che scegliamo, applichiamo ciò che abbiamo scelto.

Prendendoci un impegno con noi stessi.

La disciplina è ciò che ci rende liberi, ti può sembrare strano, ti può sembrare che ti stia dicendo una cosa pazzesca, che sia una cosa anche complicata da poter mentalizzare o rendere un processo cognitivo.

Ma la disciplina è lo strumento che ci porta ad essere liberi.

Perché nel momento in cui noi decidiamo di fare delle cose e manteniamo l’impegno, raggiungiamo risultati che gli altri non raggiungeranno mai!

Qualcuno mi ha detto “ma quanto andrà avanti con questo?”

Ovviamente questa è la mia vita quindi, io non ho difficoltà a fare ciò che  già faccio tutti i giorni da anni.

La difficoltà è prendersi l’impegno di condividere, di pensare come condividere meglio, di darci dentro, di scrivere tutti i giorni, di farlo adesso che acceleriamo con i viaggi dove andremo a vivere in Irlanda, poi andremo a vivere in Sri Lanka, poi andremo a vivere in Giordania, poi andremo a vivere in Malesia, saranno posti diversi, giungle, deserti, caldo, freddo, orari di polifasico differenti, orari di fuso orario, situazioni diverse, connessione internet.

Quello per me è il vero impegno!

Io gli ho detto ascolta: “Mi sono preso un impegno, di fare altri 30 giorni e arrivare fino a 40 e lo faccio fino in fondo.

Ho preso una decisione, con disciplina vado fino in fondo.


Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Rispondo ad alcune domande che mi hanno fatto nella diretta:

-Puoi fare un esempio di come si struttura l’agenda?

Trovi all’interno del gruppo di Facebook il documento specifico di come si crea l’agenda da Tribeker.
Se tu clicchi nel gruppo di Facebook su documenti e scorri trovi il documento in PDF che abbiamo creato proprio per rispondere alla tua domanda.
Lo puoi scaricare e utilizzarlo per creare la tua agenda.

-Vedo che mi distraggono i Social e i PC, come non lasciarsi distrarre?

I Social e PC non ti possono distrarre, sei tu che ti distrai con i Social e i PC, non metterlo al contrario altrimenti è come se tu fossi vittima degli strumenti.
Come faccio io anche durante la giornata, io adesso sto lavorando con te, sto facendo l’attività, sono completamente dedicato alla diretta di Radiotribeker.
Dopodiché fino a quando non posterò il prossimo pezzo chiudo lo Smartphone e non ci penso più, non vado a controllare.
Lo faccio solo quando è il momento di pubblicare e di fare.

-Come non lasciarsi irritare dai “Ciucciabanda”?

Per i “Ciucciabanda”, questo è più semplice, non circondarti di Ciucciabanda, seleziona le persone che hai intorno a te nella tua vita, gli ambienti lavorativi che vuoi creare, diventa un Tribeker libero e scegli le persone con le quali stare ed evitare Ciucciabanda.
Perché se accetti di avere accanto a te persone che non ti piacciono, vuol dire che le stai aspettando per altri motivi o perché hai altri benefici, se no evita semplicemente le persone che non ti interessano.

-Come rispondere in modo elegante a tutti quelli che al telefono cominciano con: “Ti disturbo?”

Ci sono due strategie.
O fai finta di niente e applichi sempre la strategia che ho dato del: “Dimmi pure, no non mi disturbi, dimmi pure io ho 5 minuti poi devo andare dal commercialista, poi entro dall’avvocato, dentro al tribunale.”
Se invece vuoi andare diretto come faccio io, io dico, se non è una persona esterna, dico: “Guarda se iniziamo una telefonata con il mi disturbi, si mi stai disturbando, se no piuttosto dimmi quello che vuoi dire.”
Ma questo è già un rapporto più profondo.


Mi trovi anche su:


Osserva bene le tue opportunità,
Koan 🙂

Koan Bogiatto

Presidente e Co-Fondatore di Tribeke.
Formatore, autore di best-seller, imprenditore e speaker internazionale.
È il punto di riferimento di chi ha il coraggio di iniziare il cambiamento: aiuta gli imprenditori a creare una vita e un business libero dai vincoli nazionali.
Ha realizzato un’attività che gli permette di lavorare dove e quando vuole godendosi la vita con le persone che ama.

View all posts
Privacy Policy