Dalla diretta di #radiotribeker sulla protezione del proprio patrimonio. Quanto è importante la prevenzione a livello patrimoniale? Come gestire le nostre emozioni riguardo a ciò?

Oggi andiamo avanti toccando un’altra parte della protezione del patrimonio che però necessita di un attimo di attenzione su come funziona il nostro cervello.

Perché se non abbiamo idea di come funziona il nostro cervello non abbiamo chiarezza di cosa potremmo fare e non.

Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Come funziona il nostro cervello vuol dire, come è fatto all’interno?

Dentro ci sono varie zone del cervello e sono:

  • Cervello rettile
  • Cervello Limbico
  • Neocorteccia.

Il cervello rettile è il primo che reagisce ed è anche più difficile da gestire in merito a quello che è la nostra esistenza.

Difficile per tutti, nel senso che non è una cosa di cui qualcuno di noi è escluso.

Ci sono modi per gestirlo un po’ meglio, ci sono momenti in cui quella gestione funziona e dove in altri momenti non funziona anche con tutte le tecniche di questo mondo.

Il Cervello Rettile come reagisce?

Reagisce all’istinto di sopravvivenza.

Quindi il suo compito principale è quello di riuscire a farci sopravvivere, quindi a fare in modo che noi possiamo passare un giorno dietro l’altro, ma non è preposto a farci sentire felici, serve a farci sopravvivere.

In contemporanea però il Cervello Rettile inserito in un contesto come quello occidentale non ha ben chiarezza cosa deve fare per sopravvivere.

Per il Cervello Rettile il fatto di non essere investiti da un’automobile è la stessa cosa che avere l’ultimo iPhone per far vedere che siamo fighi, così è la stessa cosa del bere, come la stessa cosa la riprova sociale sui Social Network, perché è chiaro che se non siamo inseriti in un contesto di Gruppo Tribale e non siamo insieme ad altre persone, moriremo.

Quindi puoi notare che può essere molto difficile oggi per il Cervello Rettile riuscire a mettere in campo il proprio talento e ottemperare le proprie funzioni in un contesto come quello occidentale.

Ora come ti dicevo, “guarda adesso abbiamo da proteggere il nostro patrimonio” lui che cosa farà?

Si sentirà in difficoltà perché vuole proteggere le cose verso il “non si sa mai”, ma in realtà non lo vuole fare perché il vero pericolo non c’è.

Tieni conto che il Cervello Rettile reagisce di fronte a veri pericoli, quindi è costruito, è fatto ed elaborato per reagire di fronte a un vero problema, ad un vero pericolo, non pericoli ipotetici.

Per reagire a pericoli ipotetici il Cervello Rettile deve passare la mano alla Neocorteccia che è in grado di pensare.

Perché ti sto dicendo tutto questo?

Perché il prossimo passaggio della protezione del patrimonio è qualcosa di delicato per la maggior parte delle persone.

Già è difficile quello della TCM, figuriamoci toccare il concetto assicurativo di proteggersi del “non si sa mai”.

Cosa ti può succedere nella vita di tutti i giorni?

Sei vivo, già cominciamo bene, e la TCM rimane lì nel cassettino.

A questo punto quello che ti può succedere nella vita sono essenzialmente due elementi, attento, perché non ce ne sono 50 mila, ce ne sono 2.

  1. Sono danni che arrivano su di te o le persone che accanto a te.
  2. Sono danni che tu provochi verso l’esterno.

Che nel secondo caso ti comporteranno difficoltà perché a fronte di quei danni, se tu non puoi pagare i danni che hai realizzato qualcuno verrà a prendere i tuoi soldi, verrà a prendere quello che hai, verrà a pignorare e una serie di cose.

Partiamo dal “vengo danneggiato io”!

Che cosa hai bisogno per essere protetto da un danneggiamento tuo personale?

Danneggiarti vuol dire ti fai male, o ti ammali, queste sono le cose che possono succedere non parlando della morte.

Se ti ammali o ti fai male quello che succede è che se vivi in Italia e hai la tessera sanitaria, hai le strutture ospedaliere che si possono prendere cura di te, chiaramente.

Parliamo di assicurazioni, una Polizza Sanitaria ti può aiutare perché puoi andare presso le cliniche private e puoi essere curato nei migliori istituti senza dover spendere delle cifre molto molto importanti.

Quindi la Polizza Sanitaria è importante, in contemporanea però non è che senza la Polizza Sanitaria non puoi vivere. Conto diverso invece per la Polizza Infortuni

Che cos’è la Polizza Infortuni?

La Polizza Infortuni è una polizza che ti garantisce un una percentuale di invalidità, nel caso in cui dovessi farti male seriamente, quindi ti dà del denaro in merito ai punti di invalidità che ti vengono assegnati.

Quindi supponiamo che tu abbia un incidente, dopodiché fai il controllo e ti danno 5 punti di invalidità, ogni punto di invalidità sono €20.000 prendi €100.000.

Oppure prendi una diaria giornaliera mentre sei in ospedale che non puoi lavorare oppure prendi poi una diaria per un tot tempo perché ti devi rimettere in sesto.

La Polizza Infortuni ti copre nel caso in cui tu ti dovessi far male e dovesse essere un danno, un infortunio che provoca dell’invalidità, più o meno alta.

Questo vuol dire che sei vivo, ma potresti non riuscire più a fare la tua attività, perché magari la tua attività è fare l’avvocato e non puoi più parlare, magari la tua attività è legata al camminare e non puoi più camminare..

La Polizza Infortuni ti protegge da tutti quegli avvenimenti che non ti uccidono, ma che in qualche modo possono limitare la tua funzionalità, ti aiuta con delle diarie giornaliere nel momento in cui tu non puoi lavorare e soprattutto ti dà dei punti di invalidità con un capitale che ti viene assegnato in base ai punti.

Questo è quello che ti può succedere, non ci sono altre cose.

Allora, adesso io ti do i vari suggerimenti.

Per la Polizza Sanitaria i costi sono importanti ma comunque in Italia ci sono le strutture ospedaliere di conseguenza puoi anche aspettare.

La Polizza Infortuni prevede un costo che puoi anche mi sembra scaricare dalle imposte, che è più o meno sostanzioso ovviamente, però io ti consiglio di prenderla in considerazione.

Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Mentre ti fai fare dei preventivi, fatti fare dei preventivi anche per quello, soprattutto, questa è la condizione in cui, se dovessi trovarti devi prestare molta molta attenzione a quello che ti dico.

Soprattutto se non hai delle rendite passive e soprattutto se stai lavorando come Libero Professionista.

Perché se non hai rendite passive e stai svolgendo un’attività di professionisti, ecco quella è la situazione grave perché se dovesse succedere qualcosa, non hai dei soldi che entrano senza fare niente e in più stai facendo il libero professionista che non puoi più svolgere come professione.

Questa è la situazione in cui dovresti assolutamente pensare di mettere una Polizza Infortuni, anche se piccola nel tuo bagaglio di protezione del patrimonio.

Passiamo al “Io danneggio gli altri!”

Appunto quello che può succedere è tu o la tua famiglia fate dei danni a terzi.

Faccio un esempio:

A casa hai un cane? Metti che il cane domani mattina ti scappi dal cancello del tuo giardino, o ti scappi dalla porta di casa e finisca in strada, oppure tuo figlio danneggia una persona perché magari gli fa cascare un mobile in un negozio addosso perché è scivolato contro il mobile, oppure semplicemente vivi in un condominio e ti scivola un vaso di fiori e centri una persona, bene, quello è un grosso casino!

Devi avere una Polizza Responsabilità Civile.

Vuol dire che la Polizza Responsabilità Civile fino al massimo del capitale garantito paga al tuo posto nel caso in cui tu danneggi qualcuno.

Un po’ come la Polizza Auto se dovessi investire qualcuno o dovessi danneggiare delle altre automobili, è la stessa cosa per la tua vita di tutti i giorni.

Questa invece ti consiglio di farla immediatamente, perché parliamo di 100, 110 €90 all’anno!

Quindi pensa, la maggior parte delle famiglie Italiane non ce l’ha, non sa questa cosa e domani mattina dopo aver accumulato un patrimonio, una casa, del denaro, rischia per una stupidaggine, un cane che provoca un incidente, un vaso di fiori che scivola, becchi un avvocato che vale una fortuna, ti fanno una causa infinita, non solo se muore ma anche se rimane invalido o cose di questo tipo e tu con una polizza da €100 l’anno avresti protetto tutta la tua famiglia e tutto quello che fai.

Attenzione bene e vediamo perché la maggior parte delle persone questa cosa anche ascoltandomi non lo farà.

Innanzitutto come mai tocco le polizze assicurative?
Perché l’assicurazione è uno degli strumenti fondamentali delle persone ricche, è uno degli strumenti fondamentali per un Tribeker che vuole vivere una vita straordinaria.

Vai in viaggio nel mondo, devi avere delle Responsabilità Civili che ti coprono, una Polizza Sanitaria se viaggi.

Perché le compagnie assicurative per quanto sbeffeggiate, per quanto la gente dice: “Ah gli assicuratori mi fregano!” o cose di questo tipo. L’assicuratore ti frega nel momento in cui tu non leggi la polizza, perché se leggi la polizza e studi e chiedi l’assicuratore ti farà firmare il documento che la compagnia assicurativa ha preparato. Non è che se lo inventa lì sul momento poverino.

Sei tu che devi leggere le polizze assicurative e dove non capisci qualcosa chiedere!
Assicuratene lì di fronte, la maggior parte dei consulenti assicurativi purtroppo non sono preparati, te la dovrai andare a cercare tu, magari ti danno risposte così, invece tu sii chiaro su quello che vuoi sapere.

Quindi le compagnie assicurative ci danno un’enorme possibilità di copertura su quelli che sono le problematiche principali che possono distruggere la nostra vita per quanto riguarda il patrimonio, per quanto riguarda il denaro che abbiamo, per quanto riguarda le proprietà immobiliari, prima di pensare come vedremo nella giornata di domani di rendersi nullatenenti, di proteggere il patrimonio, il comodato gratuito, ecc..

Ora cosa succede? Nel momento che io ti parlo di questa cosa dentro anche tu hai un Cervello Rettile che capisce, sente il pericolo, perché nel momento che io te lo presento lo avverte ma in realtà non è un pericolo immediato.

In questo momento né ti sei fatto male né qualcuno della tua famiglia ha fatto cadere un vaso di fiori in testa a qualcuno, niente di tutto.

Quindi che cosa succederà?

Che il Cervello Rettile a fronte di un pericolo che sta pensando ma non esiste, bypasserà questa cosa e di conseguenza la maggior parte delle persone che cosa potrebbe fare nella giornata di oggi?

Continuare a comprarsi un nuovo paio di scarpe, andare a mangiare al ristorante pagando una cena per gli amici o per la propria famiglia da €150, andare a comprare un nuovo videogioco, soddisfando la sua voglia di comprarsi una nuova sciarpa, o un nuovo paio di guanti, o qualsiasi altra cosa, dove andrà a mettere la stessa cifra che gli sarebbe servita per Responsabilità Civile per un anno in qualcosa che soddisfa il Cervello Rettile immediatamente.

Però poi BAM! Cade il vaso di fiori in testa ad una persona, causa, rovina, l’avessi fatta p**** miseria sono rovinato, avrei dovuto pensarci prima, quando ho sentito la diretta di Koan avrei dovuto farlo, accidenti!

Adesso vado a fare la polizza Responsabilità Civile perché in quel momento sei sottoposto al dolore di quello che è accaduto.

Quindi ti pignorano la casa, perdi €100.000, sei rovinato, ti fanno una causa, fai la Polizza Responsabilità Civile dopo che i buoi sono scappati e lo chiudi.

Dopodiché tutto tornerà come prima, col cavolo!

Perché ormai le cose perse le hai perse.

Perché si dice “è inutile chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati”?

Quello significa che il Cervello Rettile è in azione.

Come fai a risolvere questa cosa?

Come fai appena senti un’informazione nuova tu con la tua Neocorteccia e il Sistema Limbico che lavorano sulle emozioni?

Devi farlo subito, vuol dire che questa mattina alle 8:30/9:00 tiri su di nuovo e parli col tuo assicuratore e dici: “Senti ho ascoltato un’altra diretta di Radiotribeker, voglio anche la polizza Responsabilità Civile!”

Lui ti dirà: “Ma che cosa fate a Radiotribeker? Spiegate il mondo delle assicurazioni? E’ una società di assicurazioni che vende polizze?”

Tu: “No non vendono polizze! E’ una trasmissione in cui ti insegnano come migliorare la tua vita! Quindi fammi la responsabilità civile che la voglio e spiegamela bene”

Se vuoi anche la Polizza Infortuni ma la Responsabile Civile è quella principale!

Abbiamo finito oggi l’argomento.
Come ti dicevo questo è uno strumento fondamentale per la richezza e vivere una vita straordinaria, infatti io ho polizze per tutto quello che serve.

Uno potrebbe dire: “Vabbè Koan ma io quanti soldi ci devo mettere?” Comincia con le piccole cose, dipende dal livello di benessere che hai raggiunto fino a oggi.

Se sei una persona che ha grandi patrimoni, multimilionario o milionaria, avrei bisogno di una serie di coperture assicurative.

Se invece non hai in questo momento un grande patrimonio o comunque il patrimonio ce l’hai sempre perché ci sei tu come persona che sei il patrimonio principale, almeno quelle due-tre cose mettile piuttosto risparmia su altre cose.


Scarica GRATIS il materiale e vivi una vita straordinaria!

Rispondo ad alcune domande che mi hanno fatto nella diretta:

-Allora riassumendo Koan, la TCM, la Responsabilità Civile e Infortuni sono 3 cose diverse?

Si sono tutte polizze diverse.
Tra le altre cose anche qui, grazie alla tua domanda, non solo sono tre diverse ma sono altri elementi che ti consentono di avere una vita straordinaria, di liberare lo stress rispetto al tuo Cervello Rettile, di poter avvicinare alla tua vita maggiore opportunità, maggiore successo e maggiore abbondanza economica.


-Quindi se noi viaggiamo serve una polizza Responsabilità Civile, Infortuni, Sanitaria anche se non vado fuori Europa?

Allora dipende da quali nazioni vai.
Si viaggiando hai bisogno di una Polizza Sanitaria per viaggiatori, che comunque non sono così care come si può credere.
Si hai bisogno anche di una polizza Responsabilità Civile viaggiando in altre nazioni, perché senza ombra di dubbio anche all’estero puoi provocare danni.
Informati presso il tuo assicuratore, guarda online, noi facciamo Polizze Sanitarie che ci coprono in tutto il pianeta quando viaggiamo, cioè praticamente sempre e non costano tantissimo, anzi!

-Ho notato che gli assicuratori come i promotori finanziari ci vogliono vendere quello che vogliono loro, come facciamo a difenderci? Non hai qualche prodotto specifico, nome assicurazione, tipi di polizze e così via?

Allora i promotori finanziari e i consulenti assicurativi per la maggior parte, hai ragione, cercano di venderti quello che a loro fa fare più provvigioni.
Quindi qual è il punto fondamentale? Quando tu ti metti di fronte a un professionista hai l’1% di probabilità che sia una persona che ti proporrà le cose corrette per te, indifferentemente dal proprio guadagno personale, molto raro.
Essendo un Libero Professionista guadagna a provvigioni e cercherà di proporti le cose che a lui o lei fanno maggiori provvigioni.
Come fai a difenderti da questo?
Non col consiglio di andare da qualcuno piuttosto che un altro, che potrebbe limitare la tua capacità di sviluppo, ma necessita di apprendere quali sono le cose corrette, di studiare, e quando ti presenti di fronte a un consulente tu sai il fatto tuo.
Quindi sai quello che vuoi, sai quello che desideri e compri quello che desideri.
La libertà, veramente, è basata sulla conoscenza.
Tu più conoscenza hai, meglio è.
E’ chiaro che ti devi anche fidare di professionisti con i quali lavori, in contemporanea un po’ di studio lo devi fare.
Io i consigli te li ho dati e se l’altra persona dice: “No ma io vorrei darle un’altra polizza..”
“No io voglio quella, non ne voglio un’altra, fammi quella se no vado da un’altra compagnia”.
Sono stato molto chiaro.

-La Polizza Infortuni ce l’ho con la tessera degli associati presso l’associazione sportiva, dici che sarebbe meglio farne una anche con l’assicurazione?

Allora, devi informarti sul tipo di polizza assicurativa che hai con la tessera degli associati presso l’associazione sportiva.
Di solito queste tipologie di polizze non coprono qualsiasi infortunio e hanno dei capitali molto bassi perché l’associazione tende a fare polizze che costano poco.
Magari in questo momento tu hai una polizza che in caso di un’invalidità permanente del 20% ti rilascia €20.000, mentre invece con una polizza tua, un’invalidità permanente del 20% potrebbe lasciarti €300.000.
Perché oltretutto sono polizze cumulative, quindi devi andare semplicemente a chiedere di poter vedere quali sono le caratteristiche e le condizioni della polizza assicurativa che hai, in contemporanea ti suggerisco di farne una tua perché al 99%, poi magari mi sbaglio, non sarà una una polizza buona, anzi sarà una polizza con capitali molto molto molto limitati e risicati.

-C’è qualche chicca che ritieni utile sapere prima di firmare una polizza del genere? Tipo quella che avevi detto sulla TCM?

Allora per quanto riguarda l’Infortunio e la Responsabilità Civile, qui per le chicche si tratta di leggere soprattutto bene bene bene bene i capitali assicurati soprattutto in caso di infortuni.
Come funziona la diaria giornaliera, quanti sono i punti di invalidità dai quali ti danno poi il pagamento, quanto tempo passa.
Per la responsabilità civile di osservare bene quanto è il capitale massimo garantito e per quale tipologie di danni sei coperta.
Quindi io ti consiglio nel caso di queste polizze di chiedere proprio il documento, di leggertelo con calma a casa e poi di andarlo a firmare annotando con un evidenziatore, evidenziando quello che non ti è chiaro e chiedendo!
Con questo modo siamo sempre a posto, perché chiedendo impariamo siamo obbligati a leggere, la maggior parte delle persone non legge, non studia, non guarda, firma senza sapere.
Invece se sei di fronte professionisti che sono onesti e trasparenti, ti faranno leggere quello che c’è da leggere ti spiegheranno quello che c’è da spiegare e finisce lì.
Bene oggi dopo aver toccato tutti questi punti posso dirti che la principale chicca di oggi è la responsabilità civile, in quanto costa pochissimo poco poco poco poco poco ma ti dà una copertura esagerata è tranquillizza il tuo Cervello Rettile anche se ti dirà: “Uhh ma però aspetta, sono €100, preferivo andare a comprare un paio di scarpe, andare a cena, bla bla bla bla bla bla bla, lo so è così.
Come fai a farlo? Al mattino quando partirà la tua giornata come la avrai organizzata chiama subito il tuo Assicuratore e gli dici: “Voglio la Responsabilità Civile.” te la leggi bene la firmi e ti metti il cuore in pace per un anno intero.


Mi trovi anche su:


Ti auguro una splendida giornata,
Koan 🙂

Koan Bogiatto

Presidente e Co-Fondatore di Tribeke.
Formatore, autore di best-seller, imprenditore e speaker internazionale.
È il punto di riferimento di chi ha il coraggio di iniziare il cambiamento: aiuta gli imprenditori a creare una vita e un business libero dai vincoli nazionali.
Ha realizzato un’attività che gli permette di lavorare dove e quando vuole godendosi la vita con le persone che ama.

View all posts
Privacy Policy