Monica ha 35 anni, vive a San Gemini nella verde Umbria e ha un’attività come geometra, oltre ad essere mamma di due bellissimi bimbi di 3 e 5 anni e moglie di Fabio.

Entra in contatto con Tribeke ad ottobre partecipando a Freedom 2017, spinta dalla curiosità di capire come l’amica Lorella, il marito Max e loro figlia Maya potessero viaggiare per così tanto tempo in giro per il mondo, vivendo e lavorando sempre fianco a fianco, senza rinunciare a stare con la bambina.

Dopo quell’evento, sia lei che Fabio, suo marito, sentono insieme la necessità di continuare il percorso, per migliorare la vita di loro due e dei figli, con i quali sentono l’esigenza di passare più tempo.

Dopo aver partecipato al Reload a Nizza, Monica decide di partecipare all’esperimento e poi alla palestra di #giornatadatribeker creata da Dan, ottenendo ottimi risultati su più fronti.

In primis, grazie al cambio di alimentazione, introducendo una dieta composta principalmente da frutta, verdura e legumi, riesce a risolvere un serio problema di salute che l’aveva molto condizionata in precedenza, ed oltre a questo sente aumentare di molto la propria energia.

Per non parlare, poi, della questione sonno: se prima la notte era una tragedia greca con i bambini che non riuscivano mai a riposare bene e lei che non riusciva a seguire il polifasico, ora con lo stimolo del gruppo riesce a seguirlo molto bene, ritagliandosi del tempo per se stessa e leggendo come non faceva da anni.

Non solo, in aggiunta i bambini hanno iniziato a dormire molto più serenamente di prima, permettendole di organizzare ancora meglio le loro attività e a priorizzare le attività della giornata.

A livello professionale, Monica ha anche intrapreso diversi importanti progetti, tra di essi alcuni multimilionari, che l’hanno portata a fare un importante salto nella sua carriera.

Nel mentre sta anche studiando come diventare libera legalmente, mettendo al riparo da eventuali rischi lo stato patrimoniale suo e di Fabio.

Oltre ai risultati raggiunti, tanti sono gli obiettivi all’orizzonte: mettere a reddito la casa di proprietà affittandola, generando così un passive income per sostenere lo stile di vita, trasferirsi in un’altra città più adatta alle sue e loro esigenze e svincolare suo marito dal lavoro di dipendente, in modo che entrambi possano godersi di più il tempo con i bambini.

Per quanto riguarda la palestra #giornatadatribeker, punta invece a migliorare la modalità di meditazione e l’allenamento fisico, oltre a coinvolgere maggiormente Fabio nelle attività della palestra.

La sua storia può essere di ispirazione per chi sente di non voler fare tutto da solo, ma di volersi applicare per raggiungere i propri obiettivi, sostenuto da un gruppo di persone straordinarie che ogni giorno sceglie di costruirsi una vita migliore, insieme.

Le auguro di continuare con costanza e impegno e di ottenere risultati ancora più grandi di quelli già raggiunti, con la consapevolezza che “insieme tutto è possibile”.  

Giulia Prato

Professionista del Team Tribeke, si occupa di marketing, ed è specializzata in copywriting.

È appassionata di tutto ciò che riguarda la scrittura e le parole in generale (parla 5 lingue) e con Tribeke realizza ogni giorno una vita straordinaria, viaggiando e vivendo dove vuole insieme alle persone che ama.

View all posts
Privacy Policy