Johann Wolfgang von Goethe è uno dei più famosi letterati tedeschi, essendo scrittore, poeta e drammaturgo, dedicandosi talvolta anche all’arte, alla musica, alla filosofia e qualificandosi anche come uomo di scienza.

Goethe nasce nel 1749 a Francoforte, in Germania, figlio di una famiglia borghese benestante.

Viene istruito principalmente a casa dal padre e da un precettore, imparando il tedesco, il francese, il greco, il latino, l’ebraico, l’italiano e l’inglese ed iniziando a comporre i suoi primi versi in rima a soli 8 anni.

Al momento della scelta dell’università, vorrebbe proseguire studiando lettere classiche, ma il padre sceglie invece per lui lo studio del diritto: Goethe accetta la decisione suo malgrado, ma continua comunque a scrivere.

Nella sua vita in generale, Goethe affronta momenti difficili, come quando viene rifiutata la sua tesi di laurea in diritto e si ritrova a fare l’avvocato per sopravvivere, ma non smette mai di dedicarsi alle proprie passioni, scrivendo in continuazione, apprendendo svariate arti, lingue e materie scientifiche, basandosi sull’osservazione diretta, come la morfologia, la botanica, la zoologia, la mineralogia, la meteorologia e l’ottica.

La sua passione per i viaggi e le nuove scoperte, poi, è smisurata, a tal punto che, dopo essere stato insignito di numerose onorificenze e cariche, decide di abbandonare tutto e partire per visitare l’Italia, facendo un lunghissimo viaggio di due anni.

Oltre al viaggio in Italia, nella sua vita fa numerosi altri viaggi in giro per l’Europa, che contribuiscono a renderlo l’inventore del concetto di “Weltliteratur”, letteralmente “letteratura mondiale”, ossia una visione letteraria influenzata dall’internazionalità, che permette di capire bene lo spirito generale degli stati europei ancora divisi e nemici.

Insomma, in Goethe ritroviamo l’apprendimento a 360° gradi e il rifiuto di seguire un percorso scolastico predefinito, l’amore per il viaggio, l’estrema dedizione per le proprie passioni e lo straordinario talento, lo portano ad essere un uomo libero da canoni ed imposizioni, oltre a diventare un maestro di successo e fama universale.

Viene perciò ritenuto l’ultimo “uomo universale” (o polimata) che abbia calcato la Terra, esplorando tutti i campi del sapere a 360°, seguendo la concezione umanistica dell’uomo rinascimentale “sapere come potere”, ovvero che il sapere può diventare strumento di trasformazione della realtà.

Uno spirito da vero Tribeker, da cui ognuno può prendere ispirazione ogni giorno della propria vita, per vivere dove si preferisce, liberi ed insieme alle persone amate, gestendo la propria attività da qualsiasi parte del mondo!

Giulia Prato

Professionista del Team Tribeke, si occupa di marketing, ed è specializzata in copywriting.

È appassionata di tutto ciò che riguarda la scrittura e le parole in generale (parla 5 lingue) e con Tribeke realizza ogni giorno una vita straordinaria, viaggiando e vivendo dove vuole insieme alle persone che ama.

View all posts
Privacy Policy