La Amnesty International, l’organizzazione che combatte per i diritti dell’essere umano, nel 2017-2018 ha condotto la ricerca più estesa mai fatta, su ben 159 paesi.

Chi stava violando i diritti dell’essere umano?
Come li stava violando?

I risultati sono stati purtroppo preoccupanti: è in atto quello che definiscono “politica dell’odio e della de-umanizzazione”.

Ma cosa significano tutte queste parole?
E soprattutto come tocca noi, come tocca te, ora, in questo momento?

Lasciando stare il fatto che grandi colossi (che hanno influenza su di noi) come l’America e la Russia si siano collocati come violatori di diritti alla pari di Syria, Saudi Arabia, Yemen e altri…

Forse la storia infamosa dell’Italia sull’immigrazione ti sarà più chiara.
Ora, non voglio essere qui per prendere posizione politica sulle navi delle ONG o le norme di asilo, assistenza… perché la verità è che la ragione per cui l’Italia fatica è che gli italiani si sentono meno toccati.

La verità è questa: l’Italia sente che ha già le sue, pensa a noi e aiutaci che già abbiamo problemi.

Già se pensiamo alla classe lavoratrice italiana e alle professioni comprendiamo: l’Italia con i suoi insegnanti nelle scuole, che sono una delle professioni più importanti che ci siano, si colloca verso il basso dei paesi “sviluppati” come stipendio.

Vedi: ci si lamenta dell’educazione e allo stesso tempo gli insegnanti non vengono pagati come dovrebbero, è un problema da tutte e due i lati.

E quindi le persone che si trovano una pressione fiscale dell’80% e hanno una famiglia a cui pensare hanno paura di essere lasciate indietro.

Una scusa? No.
La cosa peggiore del mondo? Neanche.
Ma è così.

Però te ne voglio parlare come nessuno ha mai fatto prima: oltre 59 persone sono state torturate arrivando in italia (con tanto di bastoni elettrici) e solo così è passata in parte la riforma che crea il reato sulla tortura.

Che cosa ti dice questo, a te, come cittadino italiano?
Cosa ti dice il fatto che i diritti umani vengano violati nel tuo paese?
Dove vivi ora?

Sai cosa significa?

Se qualcosa viene fatto con qualcuno… allora si può fare con tutti.
Allora significa che è lo stato a decidere chi è un umano degno di diritti e chi no.
Che è lo stato a decidere a chi si applicano i diritti e a chi no.

Che la violazione dei diritti umani è una cosa tollerata.
Cosa è la violazione della libertà se nasci già che non sei libero?

È solo che non le vedi, forse.
È solo che credi di essere libero.

Ma, come hanno imparato sulla loro pelle le persone che sono fuggite dai loro paesi, la libertà che ti manca non la vedi finchè non cerchi di ottenerla.

Significa che la tua vita, la tua libertà, non ti appartengono: le devi ottenere.
Nei prossimi post parleremo anche di questo, ma prima ti voglio lasciare una riflessione.

Se qualcuno subisce una violazione dei diritti umani, perché pensi che questo non si possa estendere anche su altre persone?
Pensi sia giusto decidere chi può usufruire dei propri diritti e chi no?
Oppure è giusto mettere un limite ai diritti umani per non risolvere “problemi di altri”?
Cosa significa davvero essere libero?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *