Per chi studia e si forma tanto il mal di testa può essere un problema ricorrente. A forza di pensare ad un certo punto la testa sembra scoppiare. 🤕

Da formatore credo di saperne giusto una o due su questo argomento.

In inglese lo chiamano “overthinking” che significa letteralmente “pensare troppo/oltre” e credo esprima perfettamente il significato. 🤔

Ma è davvero possibile “smetterla di pensare troppo”? Sì- altrimenti non avrei scritto questo post”

Quando la testa che non smette di parlare e fare collegamenti infiniti, soprattutto quando hai un problema o c’è una situazione negativa su cui continui a rimuginare, è ora di tirare fuori questi metodi. ⚠️

Per evitare l’effetto “treno impazzito” e farci riposare possiamo usare qualche metodo (che ovviamente io uso).

Quando sei troppo immerso nel problema non riesci a vedere niente, ma a distanza invece riesci a vedere i pezzi chiaramente. Come? ❓

Ecco alcuni esercizi semplici e veloci.

1️⃣ DISTRAITI

Seriamente. La mente è bravissima a distrarsi, è il suo stato di default! Solo che a volte sembra proprio che non è capace a farlo, proprio guarda caso nei momenti dove dovrebbe farlo.

Come un cane che morde, non lascia la presa. Ma se lanci la pallina la rincorrerà (non riesce a resistere!).🐶

La prima cosa che puoi fare è alzarti (spostati! la mente è costretta a cambiare pensieri quando cambia l’ambiente) e camminare. 🚶‍♂️

Guardati intorno, osserva, descrivi ciò che vedi, anche ad alta voce. Fallo anche per tre, quattro minuti e oltre. Poi fai altro. Qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Parla con qualcuno. Salta la corda. Fai qualcosa che ti porti a muoverti o divertirti e che ti obblighi a distrarti. A volte la distrazione è la miglior risposta.

Ecco perchè, anche quando ci sono riunioni lunghe, è meglio spezzare e fare pause, soprattutto quando devi prendere decisioni importanti. 😉

Altrimenti saranno decisioni prese con l’un percento (immagina i risultati). Infatti quando abbiamo oppure ho da prendere decisioni importanti mi premuro sempre di non discutere “a valle” (la sera) o di prendere una decisione dopo un periodo di pausa per lasciare che le informazioni sedimentino.

2️⃣ DORMICI SU

Davvero, è inutile che continui a pensarci o che cerchi di risolverlo ora. Prenditi 24 minuti e fai l’azione migliore che potresti fare! Vedrai che al risveglio la mente si sarà riposata e avrà fatto il lavoro da sè. 🛏

Continueresti a cercare di scaricare l’ultimo aggiornamento pesantissimo su un telefono che ha l’un percento di batteria? No! E allora non farlo anche con te stesso. Mettiti in carica.

Io lo faccio sempre. Soprattutto prima degli eventi faccio dei cicli di sonno più lunghi per prepararmi. È molto importante! ‼️

Queste sono le (mie) due tecniche principali. Forse saranno semplici ma funzionano. Sono così semplici che infatti le applicano poche persone! Perchè sono talmente semplici che è facile dimenticarsele, sottovalutare l’importanza o ignorarle. E invece no.

Inoltre avrai notato anche che evitando il mal di testa si ottengono anche risultati migliori (quindi queste tecniche servono anche ad essere più efficaci). 📈

Per caso anche tu usi queste tecniche?

Se è così, aiutami a dimostrare come spesso le tecniche semplici (ma le meno usate!) sono le più efficaci. Credo che sei d’accordo con me che se tutti le applicassero con regolarità… si vedrebbe la differenza. 😎

Se non ne usi, benvenuto! Sperimentale anche tu. E per chi vuole, condividiamo delle tecniche aggiuntive, curiose, ma che possono essere utili ad altre persone.

Tu che tecniche usi? ⬅️

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *