Se non crediamo più in Zeus e Ulisse, quali sono le nuove leggende?

Le leggende non sono scomparse, assolutamente.
Si sono solo evolute.
Oggi voglio raccontartene due.
La prima è la leggenda del martin passaporto.

Il Martin Passaporto

Questa specie è stata avvistata per la prima volta intorno agli anni ‘60, il secolo scorso, e alla sua scoperta venne assegnato il nome scientifico “Bond Bondianis” sottolineando così la sua affinità con il film “James Bond 007”.

Questa affinità era esclusivamente basata sulla errata concezione che solo un agente segreto avrebbe potuto avere più passaporti (e alcuni maligni direbbero anche più donne) e che per gli esseri comuni la doppia cittadinanza poteva essere anche qualcosa di illegale.

Pensa a quanto le persone si sbagliano e non sanno che il cognome “Bond” usato nel film esplicita proprio il fatto, oggettivo e da codice civile, che il nome e il cognome sono un soggetto giuridico, un trust, esattamente come una società.

Pensa al fatto che la quasi totalità della popolazione crede di essere il proprio cognome e di essere, ad esempio, italiano e di avere quindi una sola cittadinanza (e di non poterne avere più di una).

E, in ultimo, pensa che milioni di persone oggi si fanno vessare, vaccinare, costringere a stare a casa e molto altro di peggio quando invece potrebbero scegliere dove vivere, come duplicare il loto trust e quante cittadinanze avere.

Ma loro non sanno della leggenda del Martin Passaporto.

Non sanno che non si tratta di una leggenda ma di una incredibile opportunità alla portata delle persone che decidono di studiare, acculturarsi e agire.
Per gli altri esiste solo la prigionia, il nuovo presente in Italia.

Regola base per la libertà
È bene vivere con il corpo fisico in una nazione di cui non sei cittadino!

La seconda leggenda parla della maledizione di Ico.

La Maledizione di Ico

Secondo questa leggenda alcune persone all’improvviso sviluppano delle corna sulla testa (e non per tradimenti dei loro compagni o delle loro mogli o mariti: tranquilli, anche questo sta per sparire perché entro breve le persone vivranno tutte da sole e si frequenteranno su zoom).

Questa persone cornute sono portatrici di eventi nefasti che puntualmente si manifestano.

Eventi in cui l’Arcangelo Gabriele annuncia la prossima offerta pubblica di criptovalute ma loro non sanno come fare e come approfittarne.
L’annuncio dell’Arcangelo finisce nel vuoto e a loro crescono le corna.

Questi esseri colpiti dalla maledizione all’improvviso cominciano a parlare di fantomatiche Ico mentre la criptovaluta, un essere dai nomi strani e incomprensibili, viene quotata sugli exchange e sale del 1500%.

A quel punto gli amici degli esseri cornuti corrono ai forzieri del tesoro e comprano a piene mani la nuova criptovaluta qualche secondo prima che la maledizione li colpisca.
La maledizione del crollo del 1700%, crollo che polverizza tutti i risparmi degli avventori.

Questa, più che una leggenda, è una maledizione e comunque, statisticamente, il 63% degli italiani è cornuto (gentile concessione dell’associazione avvocati matrimonialisti italiani).

Ecco due leggende moderne. Come vedi, la mitologia non è affatto morta!
Si è solo evoluta, e della Maledizione di Ico ne parlerò nel nostro prossimo super workshop.
Magari uno di questi giorni racconterò qualche altra leggenda.
Tu le conoscevi o ne conosci altre, di leggende moderne?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.