Vuoi avere fino a 500 euro in più sul tuo conto?
Lo stato te li ridà volentieri, se la smetti di usare i contanti e usi solo le carte.

Eh già, soprattutto se usi la carta in settori più facilmente “al nero” come alcuni servizi (esempio i ristoranti o le riparazioni nelle case).

Riguarderà tutte le spese nel 2020, quindi tieniti pronto! 🙂

Per chi invece vuole (giustamente) continuare ad usare i contanti?
Le cose non andranno tanto bene 🙂
Come se non fossero già alte, le “aliquote” (l’IVA) che è oggi dal 10 al 22% aumenterà probabilmente fino al 11,5 o il 23,5%!

Forse lo “scandalo” di questa notizia non sarà tanto la piccola percentuale di aumento o i 500 euro.
Insomma, alla fine, a parte guadagnarci dei soldi, che c’è di male?
Riflettici un attimo.
Non solo partendo da Nixon la banconota è diventata nel tempo un pezzo di carta straccia, che non si può neanche più cambiare con il suo valore in oro o argento.

Ma ora per di più neanche i contanti ci devono essere.
Tutto elettronico.
Tutto controllato.
Tutto ancora di più fuori dal tuo controllo, ma sotto controllo di chi tiene i numeri.

E che accade se un giorno quei numerini sul tuo conto elettronico cambiano improvvisamente?
Che succede se crolla tutto? Se la banca fallisce? Un furto elettronico non registrato? Un prelievo obbligatorio senza il tuo consenso?

Te lo dico io.
In mano non ti rimane niente.
Se non la polvere di quando finisci a vivere per strada.

Non voglio essere drammatico, ma voglio essere realistico.
Avere il nostro denaro è un diritto.
Ed è un crimine tassare chi usa il proprio denaro, soprattutto perché abbiamo il diritto di possederlo e non di per forza lasciarlo in controllo ad altri.

Ti rendi conto?
Ti stanno penalizzando perché usi il tuo denaro.
Ma ti premiano obbligandoti ad usare un servizio che non puoi possedere.

Non puoi tenere il tuo conto elettronico, hai bisogno di qualcun altro.
Ma per i tuoi contanti non hai bisogno di nessun altro per tenerli in una cassaforte ed usarli.

Però sicuramente i più “intelligenti” si butteranno ad usare la carta per “riavere indietro fino a 500 euro”.

Ma vale così poco la tua libertà?
Tu cosa ne pensi?

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *