Nell’ultimo periodo Koan non fa che ripetermi quanto avrebbe voluto leggere prima il libro di Carlo Cipolla “Allegro ma non troppo” perché avrebbe capito molto meglio la stupidità umana e avrebbe avuto gli strumenti per identificare più facilmente le persone.

https://amzn.to/3fSu246

Cipolla divide le persone, o se vogliamo essere più gentili definendoli comportamenti, in 4 diversi quadranti.

Stupidi, Banditi, Sprovveduti e Intelligenti.

Inutile soffermarci su quale è la percentuale di maggioranza.

Gli stupidi sono coloro che provocano danno a se stessi e agli altri, i banditi coloro che provocano danno agli altri a loro beneficio, gli sprovveduti coloro che provocano beneficio agli altri e danno a se stessi e infine putroppo in minoranza, coloro che generano benificio sia a se stessi che agli altri.

Piccole utilissime righe che definiscono l’intera gamma umana.

Poi certo, nessuno o quasi, appartiene magari ad una sola classificazione ma avrà una maggioranza di comportamenti nella stessa area.

Sulla scia di Koan qualche giorno fa nella nostra libreria ho visto un titolo che non avevo letto.

Stavo guardando i libri, ammetto con fastidio notevole, perchè nell’averli tolti da decine di scatoloni e messi nelle librerie sono stati mischiati ed io provo un vero fastidio fisico, a vedere una guida dei viaggi, vicino ad un romanzo o ad un libro formativo.

So che è un task che ci siamo dati per il periodo estivo, nel frattempo sento un’orticaria serpeggiante nell’intravvedere titoli non affini.

Dev’essere una mania che va daccordo con la mia smodata passione per i contenitori di ogni forma e dimensione per dividere ogni genere di articolo in categorie con i suoi piccoli simili amici.

In ogni caso, passo e vedo un titolo eloquente “Il mondo è pieno di cretini” (o se tu che non riesci a farti capire) di T. Erikson

https://amzn.to/3fXz7by

Mi avvicino come una falena alla luce e mi dirigo sul lettino del terrazzo della nostra camera, complice il fresco serale, ignara di dover combattere con 3 bassotti, la razza di cani più testoni ( e per me più adorabili) del mondo, per guadagnare il posto, nonostante il vicino lettino vuoto.

Dopo essere semi paralizzata da un cane sul braccio e due sulle gambe, mi accingo finalmente a scoprire il punto di vista verso l’umanità di Thomas Erikson.

Il buon Erikson anche lui si avvale di un quadrante molto interessante.

Nei due quadranti superiori troviamo le persone orientate verso i doveri e i problemi e in quella inferiore coloro che sono orientati verso le relazioni.

In contemporanea nello stesso quadrante i due sulla destra rappresentano anche chi è tendenzialmente estroverso attivo e aperto mentre a sinistra, come in un ring, troviamo invece gli introversi, passivi e riservati.

Ne escono così 4 classificazioni, incrociando parti superiori e inferiori con quelle di destra e sinistra, la persona analitica, dominante, stabile e influente.
Rispettivamente in alto a sinistra e poi a destra e in basso a sinistra e poi a destra.

Scrivendolo diventa più semplice da comprendere, lasciate stare i neuroni incrociati, senza parte grafica è più complesso.

In ogni caso, per complicarmi la vita, sarà stata la poca circolazione sanguigna dati dagli arti ormai addormentati, pensavo a come mettere insieme i due quadranti, quello di Cipolla e quello di Erikson.

Davanti a me ho cominciato a mettere insieme stupidi analitici, banditi dominanti piuttosto che sprovveduti stabili e intelligenti influenti

Alcune di questi abbinamenti sono davvero esplosivi e naturalmente si possono creare molti altri parallelismi.

Se poi butto sul piatto comportamenti del branco come alfa, beta, gamma , delta e omega, generiamo una serie di combinazioni da perderci la testa.

Come sempre al di là che usiamo o meno tutte le informazioni, sapere è potere e identificare anche se non in maniera precisa, un determinato tipo di comportamento ci può aiutare moltissimo a performare meglio ed evitare difficoltà, partendo dai nostri comportamenti.

Joyke Perotti

View all posts