[PERCHÈ LE COPPIE ENTRANO IN CRISI?] Come uscirne senza dividersi.

Questa mattina Jenny ed io ci siamo svegliati alla fine del nostro modulo di sonno prolungato di sei ore notturne che coincideva con il richiamo da parte della Moschea (che viene diffuso tramite i megafoni) per la prima preghiera della giornata.

Allo stesso tempo, il sole iniziava a filtrare dalle finestre con i vetri a mosaico della nostra camera da letto padronale nella casa che abbiamo nel centro di Marrakech all’ultimo piano prima del terrazzo.

Ci siamo abbracciati e abbiamo condiviso il fatto che ci siamo riusciti, insieme!
Abbiamo fatto, con ieri sera, 60 giorni di digiuno liquido perdendo tra tutti e due 50 kg di peso corporeo.

E siamo in una forma straordinaria.
Sono sceso sotto in cucina a preparare l’acqua e limone tiepida e mentre lei si preparava sono salito a portargliela in stanza.

Ci siamo seduti sul bordo del letto e, pieni di gioia per il risultato che abbiamo raggiunto insieme, abbiamo rivisto il programma di 90 giorni, in cui ci nutriremo solo di frutta e verdura tendenzialmente cruda, e abbiamo anche rivisto il programma odierno che prevede la partenza del Camp dei Tribeker che sono nella Mastery.

Quest’anno festeggiamo i 30 anni insieme e siamo follemente innamorati uno dell’altra.
Molti ci chiedono il nostro segreto.
Prima di tutto siamo innamorati, pazzamente.

E questo non è un segreto, una tecnica o qualcosa che si apprende ai corsi e non la posso nemmeno spiegare.
O sei innamorato o non lo sei.
Qualsiasi spiegazione è futile.
E quando sei innamorato lo sai.

Ma, sbagliando azioni, modo di vivere, tecniche e molto altro puoi distruggere il rapporto di coppia e rovinare una grande storia di amore?
Assolutamente sì.

Se in questo momento sei felice, leggi con attenzione e prendi nota per continuare ad essere felice.
Se in questo momento sei in difficoltà, stai per scoprire che forse non è che non siete più innamorati, ma semplicemente state sbagliando tante cose senza saperlo.

L’essere umano non è modellato, costruito e strutturato a livello biologico per avere un solo partner per tutta la vita, anzi, esattamente il contrario.
La monogamia è un’invenzione culturale del sistema che quindi segue determinati flussi che superano la comprensione del singolo essere umano.

La sopravvivenza della specie supera la spinta della sopravvivenza del singolo.

Ecco il modello peggiore che qualsiasi essere umano può mettere in campo e che porta quasi inevitabilmente alla rottura, al tradimento e alla fine di un rapporto di amore.

Lui e lei si innamorano.
Decidono di stare insieme e quindi (che si sposino o meno) iniziano a costruire il progetto di vita.
Lui lavora come dipendente, commerciante, imprenditore, e segue la sua strada portando il denaro a casa.

Lei lavora come dipendente, commerciante, imprenditrice, e segue la sua strada per portare la sua parte di denaro a casa (oppure, oggi sempre meno presente, sta a casa a lavorare come casalinga).

Ci si vede alla sera per stare insieme e il sabato e la domenica quando il lavoro lo permette.
Due vite separate.
Quindi si sceglie di fare uno o più figli, cercando di tenere in piedi la stessa vita di prima.

I figli crescono, lei torna a lavorare.
Qualcuno guarda i figli per la maggior parte del tempo parcheggiati a scuola che crescono lontano dai genitori.

Tutti e due lavorano duro per mantenere la qualità di vita, i figli, il mutuo della casa, le rate della macchina e molto altro ancora aspettando di arrivare alla pensione per godersi la vita e i figli.

Questo statisticamente cosa porta in Italia.

Lui e lei hanno storie (per lui occasionali per lei fisse) di tradimento con altre persone, che sono quelle che frequentano sul posto di lavoro.

I figli crescono senza la guida dei genitori.

Lui e lei non sentono più nessuna attrazione verso l’altro e, anzi, trovano la loro vita (casa-lavoro-lavoro-casa) terribilmente noiosa e priva di significato.

Nemmeno le vacanze a Milano Marittima o quelle in un campeggio ricco di animazione in Kenya riescono a rinverdire il rapporto.
I figli sembra che vadano per conto loro (effettivamente sono stati cresciuti da altri) e lei ha sempre più mal di testa e a lui la pillolina blu non basta più.

Ma con la pensione tutto cambierà, ne sono sicuri.
Infatti cambierà perché se saranno ancora insieme (cosa che oggi accade statisticamente solo per il 40% delle coppie secondo la fonte associazione avvocati matrimonialisti italiani) lui morirà entro i cinque anni da quando è andato in pensione.

Lui e lei scopriranno in quei cinque anni che è ancora peggio di quanto non fosse prima.
Anzi, se lui va a giocare a carte al bar è meglio.

Ecco invece cosa significa per un Tribeker essere una coppia felice e, detto tra me e te, corrispondere perfettamente a quello che è il modo in cui funziona il nostro corpo, la nostra mente e il nostro sistema emozionale.
Se poi ci aggiungi l’amore, diventa una miscela esplosiva.

Lui e lei.
Lavorano insieme, costruiscono i loro progetti insieme e stanno insieme sempre.
Niente casa-lavoro lavoro-casa ma vita straordinaria tutti i giorni.

Emozioni, obiettivi, sfide sono il sale di ogni giornata sia quando si raggiungono che quando non si raggiungono.

Il mutuo della casa e le rate della macchina non esistono perché se mai si fa un debito è un debito positivo che serve per costruire una vita migliore e non per incatenarsi.

I viaggi e le esperienze sono il primo obiettivo.
I figli sono cresciuti ed istruiti dai loro genitori.
Niente scuola, istruzione parentale.

I figli crescono imparando a fare quello che fanno i genitori.
Una vita veramente vissuta insieme.

Varia, avventurosa, emozionante e con significati esistenziali importanti.
Il denaro importa ma non al primo posto.

Questo modello è il modello di una coppia di Tribeker.
Felici, mano nella mano, in viaggio nella grande avventura della vita.

Se credi che questo modello sia impossibile, ormai difficile da applicare, complesso e che valga solo per Jenny e me ti sbagli.

Il metodo che abbiamo creato, Perform ®, è proprio fatto per fare in modo che chi vuole raggiungere questa vita meravigliosa di coppia lo possa fare.

Ovviamente, se lo vuoi fare.

Forse oggi puoi guardare il tuo partner e sentire se lo ami veramente.
Se senti di amarlo o amarla profondamente nonostante magari le difficoltà o i momenti di crisi che avete avuto o anche se in questo momento siete in difficoltà, allora dai un’opportunità alla tua coppia di raggiungere un livello straordinario.

Tutto si può ottenere se lo si vuole ottenere e se si sa come fare.
Se non l’hai ancora fatto, iscriviti gratuitamente al gruppo chiuso su Facebook di Tribeke

https://www.facebook.com/groups/tribeker

Jenny con il suo team sta preparando un mese di vita in Thailandia, Laos, Vietnam e Cambogia e non so quando saremo di nuovo in Italia.

Per adesso, anche se per ottenere i grandi risultati bisogna lavorare dal vivo, puoi iniziare facendo i primi passi autonomi con quello che apprendi dal gruppo che ogni giorno presenta contenuti molto importanti

Ti do anche un piccolo suggerimento. Quando è stata l’ultima volta che con il tuo partner sei stato ad una cena a lume di candela mentre progettavate i vostri prossimi obiettivi?

Tanto? Non ti ricordi nemmeno?
Allora cosa aspetti?
Chiudi questa articolo e prenota un ristorante per stupire il tuo partner!

Anche Jenny ed io abbiamo affrontato momenti difficili nella nostra vita nonostante tutto quello che sappiamo ed insegniamo.

L’ingrediente finale è sempre l’amore che ti consente di diventare sempre meglio sia come persona che come coppia!

Koan Bogiatto

Presidente e Co-Fondatore di Tribeke.
Formatore, autore di best-seller, imprenditore e speaker internazionale.
È il punto di riferimento di chi ha il coraggio di iniziare il cambiamento: aiuta gli imprenditori a creare una vita e un business libero dai vincoli nazionali.
Ha realizzato un’attività che gli permette di lavorare dove e quando vuole godendosi la vita con le persone che ama.

View all posts