Ancora la mattina durante il radio freedom mi capita di ricevere domande del tipo “ma dovrei proprio spostarmi dall’Italia” oppure “perché dovrei spostarmi in una nazione dove non sono cittadino” o ancora “ma ha senso spostarsi se accadono le stesse cose ovunque”?

Così ho pensato di fare un breve riepilogo di alcune notizie importanti di questa settimana per evidenziare la risposta a queste domande.

ABU DHABI: NUOVO RICONOSCIMENTO BIOMETRICO PER COVID

Questa è proprio da distopia 1984 di Orwell. 

Oltre che avere tantissime telecamere con riconoscimento dell’Iride (che già di per sé è preoccupante), ha da poco adottato una nuova tecnologia di riconoscimento biometrico che misura l’RNA virale attraverso le onde elettromagnetiche per verificare se sei infetto.

Questa tecnologia è già disponibile all’entrata di centri commerciali, aeroporti e alcune aree di residenza. Se vieni identificato come positivo dallo scanner non hai il permesso di entrare e devi farti un test PCR entro le 24 ore.

Alcuni paesi arabi sono noti per il loro lusso ma anche per i controlli rigidissimi: da farci attenzione se hai mai pensato di trasferirti. Bisogna andare oltre le “dirette su instagram da palazzi lussuosissimi e piscine al ventesimo piano”. Da visitare? È un conto. Ma da viverci?

USA: ANDREMO CASA PER CASA DAI NON VACCINATI

L’addetta stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto nel suo briefing giornaliero che inizieranno ad andare casa per casa per far vaccinare ogni americano.

Se uniamo questa dichiarazione alla notizia che presto verrà imposto il vaccino obbligatorio per i comandanti dell’esercito americano, possiamo immaginare come andranno le cose.

Attenzione quindi a chiamarla “terra della libertà” e a fiondarsi verso l’aeroporto. La situazione potrebbe essere diversa da quella che immagini.

SUD AFRICA: PRESIDENTE DELLA CORTE SUPREMA DICE NO AL VACCINO OBBLIGATORIO

Nel bel mezzo della propagazione da variante Delta, il Sud Africa viene usato come area test per il vaccino. Questo ha causato qualche protesta.

Il presidente della corte suprema Mogoeng in un’intervista afferma in modo prepotente che il vaccino è “il marchio della bestia”. E poi aggiunge” Il vaccino non dovrebbe essere obbligatorio. Non si può imporre il vaccino alle persone, perchè dovresti?”

La sua risposta alle critiche è stata: “Non mi importa delle conseguenze: siamo stati in silenzio troppo a lungo”.

Quindi il Sud Africa è ok? Attenzione ai tassi di criminalità, i conflitti civili e la situazione politica attuale: una dichiarazione controcorrente non significa luce verde al paese!

TAJIKISTAN: PRIMA NAZIONE AL MONDO CON VACCINO ANTI-COVID OBBLIGATORIO

Qualche giorno fa è diventata la prima nazione al mondo ad avere il vaccino obbligatorio per tutti i cittadini con più di 18 anni.

Pensa che avevano dichiarato che era uno stato Covid-free fino a Maggio di quest’anno.

Quindi stato Covid-free non significa no al vaccino obbligatorio.

Questo è ottimo esempio di come mai non si dovrebbe essere cittadini nel paese in cui si vive: mettono una legge del genere e tu devi (e non “puoi”) obbedire.

VARIANTE DELTA: BASTANO DAVVERO 5 SECONDI PER CONTAGIARSI?

Jeanett Young, capo della sanità del Queensland dichiara che bastano 5-10 secondi di contatto tra due persone per il contagio da questa variante.

Le prove? Semplicemente una telecamera di sicurezza e alcune interviste: una dichiarazione senza basi scientifiche fondate (come dichiarato anche nell’articolo).
Cioè praticamente basano su prove empiriche minime una dichiarazione scientifica, per mettere timore al lettore e guadagnarsi click. Ma dov’è la scienza?

Ecco quando dico che ognuno deve essere una persona preparata, che studia, si informa e sa pensare con la sua testa. Avere un camice bianco non significa saper fare dichiarazioni intelligenti a prescindere.

Quindi come districarsi dal caos delle notizie?
Potrei scrivere una mail lunga pagine, e scrivere libri di queste notizie, ma queste erano quelle più rilevanti di questa settimana. Tanto di notizie se ne trovano fin troppe: bisogna saper scegliere quelle giuste e poi toccare le cose con mano.

Non è qua una questione di pensiero, di no-vax o pro-vax, di politica o di quant’altro: è una questione di libertà personale e di decisioni. Devi avere ben chiaro cosa significa vivere in una nazione, dove propende e che futuro ha.

Devi leggere le notizie, le pubblicazioni, le dichiarazioni, cosa dicono i politici, cosa dicono durante i forum, i congressi e così via. Devi fare esperienza sul campo e testare cosa è vero e cosa no.
Dicono cosa faranno, lo dicono sempre in anticipo, e tu devi decidere se ti sta bene o no.

Quindi attenzione a chi si fionda su una nazione perché “ha fatto una dichiarazione controcorrente” o a chi decide di rimanere nel proprio paese perché “è dove si è cresciuti”.
Bisogna togliere la benda dagli occhi e vedere le cose per come stanno, senza fuggire, rinchiudersi, sottovalutare, giudicare con opinioni e non con i fatti e quant’altro.

Solo essendo una persona preparata puoi costruire la vita che desideri e scegliere il grado di libertà che è in linea con il tuo stile di vita.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *