La notizia di oggi è che è morto il primo medico cinese che voleva dare l’allarme sul corona virus! Ma la vera notizia è che gli vietarono di darla, probabilmente per evitare che questa si diffondesse in tutto il paese creando il panico.

Ora, per quanto possa essere valutato negativo o meno il gesto in se, a me fa riflettere il fatto che un essere umano, ancora prima di un professionista, possa essere privato della libertà di esprimersi nel 2020.

E non è un caso isolato, esistono tantissime realtà dove questo succede quotidianamente, e dove addirittura persone vengono private non solo della parola, ma della vita stessa.

Già questo dovrebbe essere sufficiente per farmi e farci sentire estremamente grati e fortunati. E dovremmo ricordarcelo ogni volta che qualcosa non ci va bene, o non ci piace. 😉

Io oggi sento sempre più spesso chi si lamenta della propria situazione, eppure sono circondato da persone, che oggi fanno parte del team tribeke, che hanno lasciato tutto, in alcuni casi, pur di cambiare qualcosa nella loro esistenza.

Sono circondato da Ambassador, gli allievi che hanno raggiunto il punto più alto del percorso Tribeke, che ad ogni evento e ad ogni occasione si mettono in gioco e acquisiscono nuove competenze e nuova consapevolezza.

Questo ti rende una persona felice e di successo? No, non è questa la ricetta per diventare ricchi, felici e immortali. Quello, come ho detto in qualche post dei giorni scorsi, è un risultato che si ottiene portando l’attenzione su altri aspetti, che sono sotto il nostro controllo. 🤔

Mi è capitato proprio oggi davanti agli occhi un video di un fotografo diventato famoso, a Hollywood, nell’ambito dei vip e degli attori del cinema. Questo ovviamente gli permette di esprimere un’abbondanza economica superiore alla media, che, mi auguro, riesca a gestire in maniera adeguata a produrre felicità.

Al contempo ciò che mi ha fatto sorridere è che quel fotografo non è Americano, ma si è trasferito proprio a Hollywood perché voleva avere la possibilità di fotografare personaggi famosi, e così si è creato l’opportunità di trovare l’incastro corretto per arrivare a realizzare quello che era il suo sogno.

Sarà felice? Non lo so, ma si è messo in gioco e ha fatto qualcosa di straordinario per compiere un passo in più verso un obiettivo. Poi nella vita si sbaglia, e solo chi non cammina non cadrà mai, l’importante, prima di ogni altra cosa, è iniziare.

E mi auguro che anche tu abbia stabilito i tuoi obiettivi per quest’anno e abbia iniziato a lavorarci su per fare in modo di ottenere il miglior risultato possibile!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *