Il giorno in cui scopri che non hai gusti tuoi! ðŸ˜€

Ti può sembrare strano, ma a quanto pare è cosi!

Si chiama senso di appartenenza ed è un bisogno che deriva dal nostro istinto di sopravvivenza.

Sostanzialmente si traduce nel semplice “far parte di un gruppo” ed essere accettati da quel gruppo.

Hai mai provato, da piccolo, la sensazione di essere escluso da un gruppo, fosse anche il calcetto all’oratorio perché i tuoi amici erano già in 10, o perché tu non eri sufficientemente bravo per giocare con loro.

Far parte di un gruppo ci serve per sopravvivere, perché l’essere umano è un “animale sociale”, questo viene da millenni di storia, risiede nel nostro DNA, e anche se qualcuno pensa di essere un “lupo solitario” e di vivere meglio da solo, in realtà fa parte del gruppo dei lupi solitari.

Il concetto, quindi, come vedi è più ampio del semplice guardarsi intorno e controllare quanti amici ho.

Ma perché ti parlo di senso di appartenenza?

Perché è una delle leve principali su cui lavora ogni Brand.

Anzi, se vogliamo analizzare una specifica definizione, una semplice marca diventa Brand solo quando riesce a far leva su questo aspetto umano.

Pensiamo ad Harley Davidson, ad esempio, ci sono persone che acquistano prodotti Harley indipendentemente dalle loro caratteristiche tecniche, ma perché quel Brand identifica uno specifico stile di vita, che alla persona piace incorporare.

Lo stesso per Apple!

Oppure Nike, Nutella, Barilla…ogni brand principale che riesci a ricordare fa parte di uno specifico set di caratteristiche che definiscono il gruppo di suoi utilizzatori!

Quindi se Illy è il caffè “altolocato”, quello più minimal elegante e borghese, Kimbo è il classico caffè della tradizione napoletana, profumi e sapore.

Ma a livello di qualità, è meglio Kimbo o Illy?

Non fa differenza, non è mai neanche venuto in mente a nessuno di valutarla!

Quante volte ti ho detto che la qualità non è un parametro su cui oggi si muove il consumatore?

Ricordatelo sempre!

Hanno fatto una valutazione dei caffè della Nespresso, una serie di critici esperti di caffè hanno analizzato tutte le varietà di caffè vendute da Nespresso, senza sapere di che caffè si trattasse, e hanno rilasciato una votazione con spiegazione del risultato.

Sapete cosa è venuto fuori?

Che solo un caffè, il ristretto credo, superava di poco la sufficienza, gli altri erano tutti insufficienti con note di caffè bruciato e feci!

Eppure Nescaffé vende benissimo le sue macchine da caffè e le sue capsule, perché incarna un brand e uno stile di vita ben definito, elegante, estremamente curato e di design.

Questo cosa vuol dire?

Che non sei in realtà libero di acquistare quello che vuoi, perché sei stato programmato fin da piccolo ad usare e incarnare differenti brand, che su di te hanno ricordi, imprinting profondi e che sono inspiegabili.

E attenzione, questi fattori sono in grado di modificare la tue percezioni sensoriali riguardo a quel prodotto.

Cosi, ad esempio, se io ti faccio assaggiare un caffè senza dirti di che marca sia darai un giudizio diverso da quello che fornirai nel momento in cui conoscerai la marca e il tipo di caffè che ti ho somministrato.

E vuoi sapere una chicca finale!

Dei ragazzi, su youtube, avevano fatto un esperimento sociale.

Avevano portato del cibo di McDonald ad un evento di critici di cucina, sostanzialmente diversi chef proponevano diversi piatti “innovativi”.

Questi ragazzi avevano sporzionato molto bene gli hamburger di McDonald, le patatine e addirittura i Nuggets di pollo, li avevano poi scaldati al forno e via sotto forma di finger food agli invitati!

Vuoi sapere il risultato finale, hanno vinto il premio come miglior gusto dei piatti.
Se gli organizzatori avessero saputo che avevano introdotto prodotti McDonald a quell’evento probabilmente li avrebbe cacciati!

Quindi, sei ancora convinto di acquistare quello che acquisti quotidianamente perché veramente è il migliore o ti piace di più?

Conoscere questi piccoli aspetti del Marketing ci è utile per vedere un po più dall’esterno come funziona la macchina che governa la nostra società!

A lungo andare, abituarsi ad analizzare a mente fredda questi aspetti, può portarci a compiere delle scelte diverse, che potrebbero portarci a nuove esperienze e risultati inaspettati.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *